Caro materiali, più risorse per la compensazione e nuovi prezzari regionali entro il 31 luglio


04/05/2022 – Nuova iniezione di risorse e meccanismi di adeguamento più spediti per fronteggiare l’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione ed evitare il block dei cantieri. Sono alcune delle novità contenute nella Bozza del Decreto „Aiuti“che lunedì sera ha ottenuto il via libera del Consiglio dei Ministri.

Caro materiali: 11. März 2026

Per evitare il blocco dei cantieri delle opere già avviate e stimolare la realizzazione di nuovi lavori, la bozza stanzia circa 11 miliardi di euro fino al 2026.

Per le opere finanziate dal PNRR e dal PNC ei lavori per i quali è stato nominato un Commissario straordinario, il Decreto „Aiuti“ stanzia infatti 700 Millionen Euro für 2022 und 500 Millionen für 2023.

Pro le altre opere kostet die bozza del decreto 770 Millionen Euro bis 2022 und 550 Millionen Euro bis 2023.

Anche la dotazione del Fondo per l’adeguamento dei prezzi Viene incrementata di 500 Millionen Euro pro Jahr 2022 und 550 Millionen Euro pro Jahr 2023.

A queste risorse se ne aggiungono altre, destinate all opere finanziate dal PNRR, dal PNC o per le quali è stato nominato un commissario straordinario, da appaltare dopo l’entrata in vigore del Decreto „Aiuti“. Per questi lavori is prevista l’istituzione di a novo fondo con una dotazione di 1,5 million di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026.

Caro materiali, il meccanismo per l’aggiornamento dei prezzi

La bozza del decreto cerca di velocizzare il meccanismo per l’adeguamento dei prezzi. Avere dei prezzi rispondenti alla situazione del mercato stimmte di evitare che le gare vadano deserte o che le imprese si trovino in difficoltà durante l’esecuzione dei lavori zu.

Le Regioni, in deroga alle norme che prevedono l’aggiornamento annuale dei prezzari, entro il 31 luglio 2022, e limitatamente all’anno 2022, provvederanno ad un aggiornamento straordinario dei prezzari in kraft. Questi prezzari cesseranno di avere validità il 31 dicembre 2022 e potranno essere utilizzati, in via transitoria, per i progetti a base di gara approvati entro il 31 marzo 2023.

Nell’attesa che tali prezzari siano approvati, le Stazioni Appaltanti bestimmenranno il costo dei prodotti, delle attrezzature e delle lavorazioni incrementando del 20% le risultanze dei prezzari regionali. Nel caso in cui l’aumento di determinati prodotti sia inferiore al 20%, le Stazioni Appaltanti recupereranno gli importi riconosciuti in modo automatico.

Le nuove regole si applicheranno agli appalti di lavori, compresi quelli eidesstattliche Versicherungen a contraente generale, aggiudicati sulla base di Angebot präsentiert am 31. Dezember 2021.

Caro materiali, kompensiert al 90%

Fino ad oggi, le imprese colpite da un aumento dei prezzi superiore al 5% rispetto a quelli rilevati nell’anno di presentazione dell’offerta potevano ottenere una compensazione pari all’80% dell’eccedenza.

La bozza dl Decreto „Aiuti“ eleva tale percentuale al 90% e stabilisce che il certificato di pagamento sia emesso entro 5 giorni dall’adozione dello stato di avanzamento.

Per i lavori effettuati a partire dal 1° gennaio 2022, per i quali sia già stato emesso il certificato di pagamento, la bozza del Decreto „Aiuti“ prevede un certificato di pagamento straordinarioda emettere entro 30 giorni.

Source: Le ultime news dal mondo dell'edilizia by www.edilportale.com.

*The article has been translated based on the content of Le ultime news dal mondo dell'edilizia by www.edilportale.com. If there is any problem regarding the content, copyright, please leave a report below the article. We will try to process as quickly as possible to protect the rights of the author. Thank you very much!

*We just want readers to access information more quickly and easily with other multilingual content, instead of information only available in a certain language.

*We always respect the copyright of the content of the author and always include the original link of the source article.If the author disagrees, just leave the report below the article, the article will be edited or deleted at the request of the author. Thanks very much! Best regards!